MENU SUPERIORE

Brand Finance

Il Brand, è un asset intangibile  tutelato dalla legge rientra quindi nella categoria dei beni immateriali detti Proprietà Industriale (Codice della Proprietà industriale introdotto dal decreto legislativo n.30 del 10 Febbrao 2005). Come tale può essere utilizzato per ottenere nuove risorse finanziarie. L’utilizzo dei beni immateriali in operazioni di IP Finance rappresenta una grande opportunità per le aziende e le istituzioni finanziarie.

Gli strumenti propri della Brand Finance sono quelli propri della IP Finance:

  • IP Securitization. E' la cartolarizzazione dei flussi reddituali scaturiti dall’attività di licensing out di uno o più brand;
  • IP Sale and Lease Back. Consiste nella cessione e contestuale sottoscrizione di contratto di leasing del brand. Il contratto prevede una clausola di riacquisto;
  • IP Loan. Il Brand viene utilizzato come “garanzia” in contratti di finanziamento a medio termine.

Tali pratiche sono poco usate in Italia e quasi sconosciute alle PMI. Di fatto, seppure  il valore degli asset intangibili tutelati dalla legge, come il brand, risulta essere in media tra il 30% ed il 70% del valore complessivo di  un'impresa, il sistema creditizio preferisce, soprattutto nei rapproti con la PMI,  considerare i soli asset tangibili nella sua valutazione delle garanzie. Una valutazione più attenta dell’impresa, che consideri anche i valori non espressi in bilancio, consentirebbe da un lato alle banche ed alle altre istituzioni di garantire meglio le linee di credito  concesse, dall’altro permetterebbe alle imprese di trovare fonti di finanziamento a sostegno dei progetti di sviluppo senza stressare il sistema delle garanzie.

Desygno Consulting promuove un approccio diverso all’IP FINANCE attraverso incontri tra il mondo dell’imprenditoria e quello del sistema creditizio.

Questo sito utilizza i cookie per consentire una migliore navigazione

Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.